Terricci Biologici

Nel giardinaggio i terricci biologici che sono utilizzati, provengono dalla composizione di tutti gli elementi, a produrre, un suolo chimicamente e fisicamente adatto a specifiche piante.

E’ quindi importante conoscere le esigenze delle piante per adottare le condizioni adeguate alla crescita.

La preparazione è importante soprattutto in fase di semina, quando le condizioni di ritenuta dei liquidi, (conservazione dell’umidità) ed altri elementi non trascurabili, come la disponibilità di nutrienti.

La morbidezza del suolo, sono rilevanti per la emersione degli steli, e per le prime fasi di vita delle piantine.

L’uso della torba nei terricci biologici, è interessante per gli usi di semina, per alcune azioni nella limitazione delle infezioni e per la conservazione della umidità.

La popolazione batterica e micetica oltre che produrre importantissime trasformazioni chimiche a rendere gradualmente disponibili i nutrienti.

Inducono la condizione di “suolo soffice” che è una impagabile caratteristica dei suoli naturali ben equilibrati e con buona concimazione organica.

I terricci proposti sono Organici, provenienti da torbiere controllate, con l’aggiunta di Perlite, fibra di Cocco, più o meno fertilizzati, e seconda delle esigenze del coltivatore.

Per avere un substrato sempre efficiente, è consigliato utilizzare batteri benefici tipo Micorrize e Tricoderma, da rinnovare nel terriccio.

Visualizzazione di tutti i 4 risultati

Visualizzazione di tutti i 4 risultati