Posted on

Cladosporiosi – Malattie delle Piante

cladosporiosi

CLADOSPORIOSI – DESCRIZIONE DEI DANNI

La Cladosporiosi è una malattia è provocata dal Cladosporium fulvum, un fungo dannoso che sopravvive sui residui vegetali e si sviluppa soprattutto in ambienti poco arieggiati e umidi come le serre.

La malattia si presenta con la comparsa di macchie di forma irregolare di color giallo o rosso cupo sulle foglie.

Inizialmente le macchie sono di piccole dimensioni e localizzate vicino alle nervature che in seguito si estendono a tutta la lamina provocandone l’accartocciamento e il disseccamento.

Nella pagina inferiore le stesse macchie assumono una consistenza vellutata di color grigio verde.

La cladosporiosi può colpire anche i frutti che sviluppano delle macchie marroni di consistenza simile al cuoio e in depressione.

Compaiono inoltre ulcere con colature gommose che successivamente si trasformano in una muffa grigiastra capace di alterare i tessuti.

SPECIE MINACCIATE

Prevalentemente pomodori, zucchine, cetrioli, meloni e raramente il cocomero.

DIFESA

La lotta diretta prevede soprattutto trattamenti a base di ossicloruro di rame.

PREVENZIONE

La difesa preventiva si effettua con ampie rotazioni, evitando ristagni idrici e eccessive irrigazioni, scegliendo varietà resistenti e semi non infetti, eliminando residui vegetali di precedenti colture, evitando semine troppo fitte e concimazioni troppo azotate, arieggiando i locali come le serre.